Batteria Junk

Batteria JunkLa Batteria Junk è uno degli strumenti principali del sound della Gaudats Junk Band, realizzata con i materiali più disparati. La cassa è una vecchia valigia di cartone (original vintage anni’ 50) recuperata in una soffitta. Il rack portante dello strumento, in listelli di abete riciclato, sostiene la parte delle percussioni  intonate, denominati “campanacci occasionali” caratterizzati da un secchiello in metallo ed una padella inox.

Il charleston, unito al suddetto rack è realizzato da una piastra di metallo piegata e ritagliata, con aggiunta di tappi di bottiglie (di birra) innestati a mezzo di rivetti.

I piatti sono ricavati ritagliando sportelli dei contatori delle utenze (Acqua e Gas) mentre il timpano suona grazie ad uno splendido fusto blu in plastica che in genere viene utilizzato per i rifiuti industriali. Il rullante, che suona da paura, è realizzato con un pezzo di tubo da fognatura (autoportante) in PVC pesante al quale sono stati applicati due anelli di compensato marino, che servono come tenditori delle pelli.

Il pezzo forte è il fustino Dash (originale del 1972) trovato anch’esso durante lo svuotamento di una soffitta ed utilizzato come tom. La Batteria Junk si suona con due pezzi di corrugato telefonico del diametro di 420 mm e della lunghezza di circa 35-38 cm.

Il suono, molto caratteristico dello strumento è davvero sorprendente!

Batteria 1BEB_4786

condividi...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrPin on PinterestDigg thisShare on RedditShare on LinkedInShare on Google+Buffer this pageEmail this to someonePrint this page